martedì 23 febbraio 2010

Ambush marketing nella comunicazione politica: SEL Roma, Luca Sappino



Il guerrilla marketing nasceva per scombinare i rapporti di forza tra piccole imprese e gli eserciti di marketing delle multinazionali.

Il guerrilla marketing si fonda sul " massimo risultato con il minimo sforzo".

Tecnica particolare di guerrilla, è il cosiddetto ambush marketing, ossia invadere il terreno pubblicitario altrui con le proprie proposte.

Il giovane candidato alle regionali del Lazio Luca Sappino utilizza questa tecnica lanciando un messaggio preciso contro la vergogna dei manifesti abusivi.


Noi non sporchiamo la città !!!

Messaggio politico dell'azione ben preciso, metodologia giovane e innovativa, azione a basso impatto ambientale,
non si spreca carta inutilmente.

Adesso aspettiamo che la notizia di questa perfetta azione di Ambush marketing arrivi sui media mainstream ed il preparato Luca Sappino riuscirà ad ottenere la visibilità che merita...

Update a quanto pare già c'è riuscito


Condividi





venerdì 8 gennaio 2010

Di ritorno: piccolo riassunto di scarti di comunicazione integrata

Cari lettori,

è esattamente un mese che non scrivo, ma tra crisi post sfidanzamento e varie ( comprese le vacanze di Natale) non avevo più gli stimoli giusti.


Oltrettutto per il mio esame di Comunicazione aziendale, ero impegnato in un lavoro di comunicazione integrata per una azienda dolciaria di nicchia del Nord-est.

E' quella che fa i panettoni molto buoni, e non lo dico per piaggeria, anche perchè per correttezza non dico il nome.

In questo post metterò alcune idee scartate dal mio gruppo.
Allora, essendo questa un'azienda a conduzione familiare, volevo rendere l'immagine dell'imprenditore stile Giovanni Rana.

Scegliendo di comune accordo, il claim:
"(nome ditta), una favola nel dolce "

Poi per rimarcare il fatto della favola, avevo creato questo spot radiofonico per radio locali del Veneto, che siccome è stato scartato, ve lo propongo, o miei cari lettori, magari fatemi sapere che ne pensate, perché di pubblicità classica non me ne intendo molto.

Copy strategy della campagna radio “Hansel e Gretel”

Promise

Un prodotto che non si può rifiutare

Reason Why

Hansel e Gretel pronti a tutto pur di arrivare in tempo alla fabbrica

Supporting evidence

Il rifiuto dei dolci della vecchina

Tono: ironico su atmosfere fiabesche, quindi dissacrante.

Spot radiofonico

Rumore di traffico, clacson ecc:

Hansel e Gretel in macchina parlano

Gretel: Hansel, mio Dio è tardissimo, ci aspetta (nome azienda-imprenditore), e c’è tutto questo traffico

Hansel: Gretel, tranquilla…prendo questa strada di campagna che è una scorciatoia…

…rumori…

Gretel: Ecco lo sapevo ci siamo persi…e dentro al bosco per di più

Hansel: Mannaggia a me…adesso chi ti sente…aspetta che c’è una casa di marzapane con una vecchina…

Scusi signora, per (sede dell'azienda) ???

Vecchia: Ah non so, fermatevi un attimo, vedete ho la casa piena di dolci, caramelle , penettoni, c’è tutto, ma non so a chi offrire…Venite entrate…finalmente un po’ di compagnia

Gretel: Signora , volentieri, ma mio fratello ed io siamo stati assunti da (nome imprenditore) come assaggiatori ufficiali dei suoi nuovi prodotti, e siamo già in ritardo, ci dica dove è ( sede azienda)

Vecchia: Ma guardate che i miei dolci sono buonissimi !!!

Hansel: Signora, con tutto il rispetto, ma l’ha mai assaggiato il panettone *****?

Vecchia: No.

Gretel: Allora salti su,e ci porti a (sede azienda)…

Voce fuori campo:

(nome azienda), una favola nel dolce



Creative Commons License
This opera by Francesco Berni is licensed under a Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia License.


Condividi


martedì 8 dicembre 2009

I migliori 10 viral video in circolazione

Qui sotto vi posto quello che mi è piaciuto di più…





per i restanti 9 cliccate su questo link



Preso da Mashable.com


Condividi


mercoledì 2 dicembre 2009

A Natale, ogni scherzo vale!

C’è crisi, c’è grossa crisi..


raccontavano già 13 anni fa sugli schermi di Rai2,


oggi ce ne è ancora di più..


Come potete vedere nel video qua sotto,


ormai si fa talmente fatica a fare i regali di Natale,


che qualcuno, per risparmiare sui regali del nipotino,


ha deciso di rapire le renne di Babbo Natale…



Speriamo che Babbo Natale ci pensi…


Ottima campagna viral che parte da questo sito

Super Babbo Scaccia Crisi


Aspettiamo ancora qualche giorno per capirci di più…


Condividi


venerdì 27 novembre 2009

Lista dei desideri: quando i social media aiutano il sociale





Avete mai pensato quanto possa essere utile un Ipod regalato per Natale ad un bambino povero????

No? Ed avete fatto bene !!! Altrimenti avrebbero dovuto arrestarvi.


Bando alle ciance, c’è questa campagna della Onlus Save The Children,


che mi permetto di segnalarvi in quanto penso vi possa interessare molto più


del regalare un nuovo videogioco della Xbox 360 al vostro nipotino viziato.


Perchè non regalare, con delle donazioni per tutte le tasche,


Kit di primo soccorso, 6 caprette, delle copertine, dei giocattoli,


dei filtri per l’acqua, dei kit di assistenza parto, dei polli viaggiatori, dei pastelli..




Suvvia, sbrigatevi, cliccate QUI ,

e date una mano a chi ha più bisogno,


sennò potete sempre regalare un videogioco al vostro nipotino viziato…


Fate Vobis !!!



Condividi


giovedì 26 novembre 2009

Flash mob: per Britney Spears a Milano


Dopo il famoso flash mob dei Black Eyed Peas da Oprah Winfrey,


ecco che un’altra artista famosa tenta un flash mob più “tradizionale” per tentare, dicono le malelingue, un rilancio dopo gli ultimi anni bui di carriera.


Flash mob ben fatto e riuscito bene, però permettetemi una domanda.


Quando si creano dei clichè per la comunicazione non convenzionale,


si è ancora non convenzionali?



Condividi